You are the visitor number...

EN
FR

BIOGRAFIA

     Giacomo Grandi  inizia i suoi studi di violoncello con M. Streiff al Conservatorio di Ginevra e si forma contemporaneamente alla scuola  E. J- Dalcroze.Già all'età di 11 anni ha l'onore di frequentare alcune masterclasses col violoncellista P. Fournier.
Prosegue a Roma con C. De Luisi  e ottiene il Diploma di violoncello (Laurea di II Livello, Master) con il massimo dei voti sotto la guida di  F. Pepicelli al Conservatorio "Morlacchi" di Perugia.
Si perfeziona successivamente con  F. Guye, docente del Conservatorio Superiore di Ginevra e Primo violoncello dell’orchestra della Suisse Romande; J. Reuling, docente del Conservatorio di Bruxelles e Primo violoncello dell'orchestra Filarmonica di Arnhem; Luigi Piovano, Primo violoncello dell’orchestra dell’ Accademia di  Santa Cecilia di Roma.

      La sua formazione cameristica lo porta a frequentare in duo la "Scuola  Internazionale di Alto Perfezionamento" del Trio di Trieste a Duino (2000) , l' ”Accademia Chigiana” di Siena (2000 e 2001), e il Duo Pepicelli di Terni.
 Finalista del concorso per studenti di Vittorio Veneto, e vincitore di vari concorsi  nazionali ed internazionali quali il "Giulio Rospigliosi" di Lamporecchio, l' "A. Piazzolla" di Udine, l' "Atena" di Termoli, si esibisce anche con nomi d' eccezione come M. Rostropovitch suonando la “Bachiana Brasileira” di H. Villa Lobos per otto violoncelli  all’Auditorium “Parco della Musica” in  Roma nell' ottobre del 2002.
 E' stato membro del trio "XXI Secolo" (pf, vl, vc) dal 2000 al 2006, con cui collabora inoltre con vari compositori tra cui  L. Lombardi e L. de Pablo del quale esegue nel 2006 il "Trio" del 1995 in prima esecuzione assoluta italiana;
Collabora inoltre col gruppo di musica contemporanea di F. Scogna, il "Monesis Ensemble", con cui registra nel 2007 il CD "Crossroads".
Dal 2007 al 2011 ha collaborato stabilmente col  "Quintetto Bottesini" con cui ha svolto attività concertistica in tutto il mondo.
Il gruppo si è esibito in diverse rassegne e festivals in Italia, in sale prestigiose come il ridotto del Teatro "La Pergola" di Firenze, l' Auditorium "La Vallisa" di Bari, le sale "Petrassi" e "Sinopoli" del Parco della Musica a Roma, la sala polifunzionale della provincia di Teramo, il teatro "Alfieri" di Asti ecc.Ha effettuato importanti tournées in Polonia (2006), USA, Equador, Venezuela e Brasile (2007), Giordania (2008), USA (febbraio 2010). Nel dicembre 2007 il gruppo è stato invitato a tenere un concerto in onore del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in occasione di una sua visita di lavoro a Washington.
Al quintetto sono state dedicate composizioni di autori italiani contemporanei, F. Festa, S. Taglietti e R. Bellafronte, edite da RaiTrade.
Nell'ottobre 2008 Rai Tre ha trasmesso in diretta euroradio un concerto del Quintetto Bottesini dalla Cappella Paolina del Quirinale in Roma, nell'ambito della rassegna "I Concerti del Quirinale di RadioTre".
Col Bottesini registra il CD con il quintetto op. 16 di  H. Goetz e il "Forellen-quintett" di F. Schubert, uscito in esclusiva per la rivista musicale "Amadeus" nel novembre 2010.
Nel 2010 fonda il Duo Arcoincanto che, con il pianista svizzero Christophe Sturzenegger, si propone di realizzare una fusione tra il mondo vocale e quello strumentale.
 

      Inizia la carriera orchestrale a 15 anni, vincitore del concorso per l' "Orchestra Giovanile Italiana" di Fiesole.
Successivamente è  Primo violoncello per varie orchestre sia d' archi, come la "XXI Secolo" e la "Benedetto Marcello", sia sinfoniche, come l' "Orchestra Internazionale d' Italia", l' "Orchestra Sinfonica Abruzzese" e  l' "Orchestra Sinfonica di Roma"  per la quale è stabilmente  Violoncello di Spalla dal 2004 al 2006, e già dal 2003 vincitore del concorso di Concertino dei violoncelli.
Dal 2007 al 2011 è Primo violoncello dell' orchestra del teatro lirico "Marrucino" di Chieti.
Collabora con i "Filarmonici di Roma" di Uto Ughi, e l' "Orchestra da Camera di Roma" con cui realizza una tournée di quasi un mese in Giappone nell' ottobre del 2012.
Si esibisce in Europa, Russia, Stati Uniti, Brasile e America latina, Cina, Malesia, Tailandia, con i migliori direttori quali A. Nanut, O. Maga, K. Penderecki, L. Shambadal, R. Barshai, e solisti quali M. Maisky, S. Mintz, G. Oppitz, I. Oistrakh, ed altri ancora.

       La sua attività didattica lo porta a collaborare con diverse accademie musicali, quali la M.A.ROMA (Music Academy Roma), e come docente preparatore degli archi in vari laboratori orchestrali quali gli Stages Internazionali di Perfezionamento orchestrale di "Spazio Musica" di Orvieto (2002 e 2003).
Trasferitosi in Svizzera, a Ginevra, nel 2012, inizia una collaborazione con l'Atelier "Art&Musica". Come docente preparatore e primo violoncello, collabora negli stages orchestrali "Symphonie d'été" (2012) organizzati dall' Orchestre des Trois-Chenes, e con l'Orchestre des Collèges de Genève (progetto "Le Chat Botté", in prima mondiale al Gran Teatro di Ginevra, maggio 2013).

      Affianca all' attività violoncellistica lo studio e la ricerca del rapporto tra  musica, tecnica strumentale-interpretativa, postura e consapevolezza corporea.
Frequenta gli  stages  di  "Consapevolezza Corporea" ad indirizzo bioenergetico tenuti dalla  P. Romano presso il Conservatorio "Morlacchi" di Perugia nell'ambito del biennio di laurea di secondo livello in violoncello.
Integra il lavoro musicale-corporeo con il metodo E. J-Dalcroze, frequentando gli stages di "Rytmique, Solfège et Improvisation" all' Institut  "Dalcroze" di Ginevra (2010 e 2012), e proseguendo alla "Haute Ecole de Musique" HEM di Ginevra, dal 2011, con la formazione in pedagogia dalcroziana (CAS) terminata a maggio del 2013.
Nel lavoro di ricerca tra improvvisazione musicale e corporea si inserisce anche la collaborazione, iniziata nel 2011, con la compagnia romana di danza "Excursus", che l'ha portato ad esibirsi in diverse performances in giro per l' Italia.

Perfeziona contemporaneamente il lavoro di improvvisazione a Ginevra, con il violonista jazz Philippe Koller, e in Italia in collaborazione col flautista Andrea Ceccomori.

Consegue inoltre nel 2011 il diploma di Conduttore di classi di esercizi bioenergetici presso la Siab di Roma (Società Italiana di Analisi Bioenergetica) fondata da A. Lowen e affiliata all' I.I.B.A. (International Institute for Bioenergetic Analysis).
E' iscritto al triennio, attualmente in corso, di formazione per "Councellor a mediazione corporea ad indirizzo bioenergetico" (SIAB, Roma)
Prosegue a Ginevra nello sviluppo del suo progetto bioenergetico per i musicisti.

A giugno 2013 è stato pubblicato un suo articolo su "Grounding", la rivista semestrale di analisi bioenergetica della SIAB (n.1 anno 2013).

Suona un violoncello Mario Gadda del 1969.

Stampa Stampa | Mappa del sito
copyright giacomograndi.com